23
01 / 03
02 / 03

2

03 / 03

3

 

 

                                                  

 
 
Ultime News
SITO IN CONTINUA REVISIONE!!! Ci scusiamo per eventuali disagi...
ONLINE L'ORGANIGRAMMA SEZIONALE DELLA S.S. 2022/2023

Esito Assemblea Sezionale Elettiva

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Martedì, 28 Febbraio 2023 20:33

Si comunicano le risultanze dell'esito delle votazioni relative all'elezione del Delegato Sezionale che parteciperà all'Assemblea Generale per l'elezione del Presidente Nazionale dell'AIA.

A seguito dello scrutinio e delle operazione di verifica effettuate dall'Ufficio di Presidenza della stessa Assemblea Elettiva svoltasi in data 27/02 u.s.i due candidati A.E. Mozzo Matteo e A.B. Mario Petrillo hanno ottenuto rispettivamente 77 e 23 voti.

Orsato: "Scommettete su voi stessi!"

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Mercoledì, 22 Febbraio 2023 21:33

E' stata una Riunione Tecnica di spessore quella dello scorso 20/02 u.s. vista la levatura del suo relatore, Daniele Orsato, Arbitro Internazionale della consorella Sezione di Schio. Il fischietto della CAN, protagonista assoluto agli ultimi Campionati Mondiali in Qatar, ha intrattenuto la platea patavina con una lectio magistralis diretta con la passione e determinazione che da sempre lo contraddistinguono. 

Ad accompagnare Daniele, il Presidente della Sezione di Schio Dalla Vecchia ed il vice Natalino Tagliapietra, che hanno colto l'occasione del concomitante evento per omaggiare due Associati patavini illustri a cui Orsato è particolarmente legato sin dai tempi della sua promozione alle categorie interregionali: gli Arbitri Benemeriti Danilo Bigi e Michele Buso, responsabili C.A.I. e C.A.R. del tempo, premiati con due targhe al merito sportivo per il 40° anniversario della Sezione di Schio. Il momento è stato motivo di grande emozione sia per i premiati che per lo stesso Daniele che ha rinnovato il suo grazie a Danilo e Michele definendosi "un Arbitro di Michele Buso" che ha visto in lui le qualità per arrivare alla massima serie.

A seguito dei convenevoli, si è entrati nel vivo della serata con Orsato che ha spronato i più giovani ad inseguire i propri sogni ed a scommettere su loro stessi ponendosi degli obbiettivi arbitrali, da raggiungersi parallelamente a quelli lavorativi e familiari che devono rimanere prioritari. "Anch'io ho scommesso su me stesso" ha continuato Daniele, "mi sono posto l'obbiettivo di arrivare in Serie A in 15 anni e con impegno e sacrificio ho scalato le categorie!". Il fischietto scledense ha raccontato alcuni aneddoti della sua carriera e scalata alla massima serie, sottolineando come al giorno d'oggi vi siano tutti i mezzi elettronici e multimediali che consentono ai giovani arbitri di reperire informazioni sulle squadre da arbitrare ma soprattutto le risorse offerte dalle Sezioni, come poli di allenamento, programmi atletici e preparatori specializzati. "In rete avete video ed informazioni su tutto, io ho avuto l'occasione di visionare i primi materiali multimediali solo in Serie C" ha evidenziato Orsato che ha proseguito affermando che solo al suo approdo alla CAN A/B nel 2006 ha iniziato ad allenarsi ad un polo di allenamento nazionale, mentre prima per conciliare lavoro e distanze logistiche lo faceva per strada, sempre con la massima dedizione.

"Nell'arbitraggio, come nella vita, bisogna porsi degli obbiettivi" che sono raggiungibili con impegno, sacrificio, passione ed un pizzico di fortuna. Solo con la costanza e la massima dedizione si possono ottenere i risultati sperati e per ogni giovane arbitro l'esperienza arbitrale deve essere vissuta inseguendo i propri sogni. Daniele ha voluto poi spronare gli Osservatori Arbitrali presenti invitandoli ad investire sui giovani colleghi, raccomandando al tempo stesso agli Organi Tecnici di non scherzare con i sogni dei ragazzi. "Inseguite i vostri sogni e voi osservatori investite sui sogni dei ragazzi!" è stato il messaggio di Daniele. 

La serata è proseguita con la visione di alcuni filmati relativi ad episodi relativi ad alcune decisioni prese dallo stesso Orsato in gare da lui dirette, la cui analisi è spettata a colleghi chiamati dalla platea con cui Daniele ha instaurato un confronto ed un dibattito costruttivo in funzione delle loro osservazioni e analisi dal punto di vista tecnico e disciplinare. Alla parte meramente tecnica ha fatto seguito quella legata alle domande e curiosità dei presenti che hanno 'interrogato' l'ospite relativamente alla sua recente esperienza ai Campionati del Mondo in Qatar. "Arbitrare la gara inaugurale di un Mondiale a 47 anni è stata una grande soddisfazione ma la soddisfazione più grande è stata quella di rappresentare tutti gli Arbitri italiani ed in particolare quelli veneti" ha raccontato Daniele, sottolineando al tempo stesso come i sui traguardi e successi debbano essere da stimolo per i più giovani, invitati però a puntare alla sola categoria superiore rispetto a quella in cui operano, affrontando partita dopo partita. Tra gli episodi e le curiosità descritte, Daniele ha raccontato come le tappe della sua carriera siano coincise con la nascita dei suoi figli, in particolare la sua promozione alla CAN A/B nel 2006 e la sua nomina ad Internazionale nel 2010 che con affetto ed orgoglio lo hanno accompagnato anche nella sua avventura al Mondiale.

Alle domande sono seguite le immancabili foto di rito con l'illustre ospite accompagnate dai saluti con i tanti colleghi e amici, compagni di avventure e gare. Daniele si è congedato con la citazione del suo storico Mentor Natalino Tagliapietra, sottolineando ancora una volta come un buon arbitro debba pensare a correre e fischiare, azioni e gesti che lo accompagneranno per tutta la sua vita arbitrale.

Daniele Orsato ed il Presidente scledese Dalla Vecchia ricevono l'omaggio dal Presidente Michieli.

Orsato e Michieli a colloquio per scegliere i giovani colleghi da interpellare nel corso della R.T.O.

L'A.B. Michele Buso riceve la targa onoraria della Sezione di Schio da Orsato, Dalla Vecchia e Tagliapietra.

L'A.B. Danilo Bigi riceve la targa onoraria della Sezione di Schio da Orsato e Dalla Vecchia.

#unrossoallaviolenza

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Domenica, 19 Febbraio 2023 23:00

AIA Padova ripsonde "presente" alla campagna nazionale sulla violenza contro le donne!

Molteplici Colleghi hanno infatti fatto pervenire alla Redazione la propria foto in divisa da gara con il segno rosso sul proprio viso in richiamo del cartellino rosso per dare un segnale di vicinanza a tutte le donne vittime di violenza e sostenerle nel combattere la paura che vivono ogni giorno. L'iniziativa #unrosso alla violenza è stata promossa dalla Lega Serie A in collaborazione con We World Onlus e l'Associazione Italiana Arbitri ha condiviso ed esteso la partecipazione a tutte le categorie nazionali, dalla Serie A dino ai Campionati del Settore Giovanile e Scolastico.

Si ringraziano i Colleghi per le foto pervenute e per la sensibilità dimostrata.

Noi siamo AIA Padova!

Al via il Corso Arbitro Scolastico!

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Sabato, 18 Febbraio 2023 00:04

È iniziato il corso arbitro scolastico al Liceo Scientifico Statale Cornaro di Padova.

Il corso viene coordinato da Francesco Rossini e dal consigliere Samuele Varotto, una ventina di ragazzi hanno aderito all’iniziativa.
 
A loro a sorpresa ha fatto visita Daniele Chiffi, gli aspiranti arbitri hanno avuto così la possibilità di dialogare con il nostro Arbitro Internazionale parlando del mondo del calcio e dell’arbitraggio.

La visita del CRA Veneto a Padova

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Martedì, 07 Febbraio 2023 14:00

Formazione e crescita, sono le parole che sintetizzano la visita del CRA alla Sezione di Padova. Il vice presidente Amabile ha stimolato la platea illustrando il lavoro del Comitato Regionale ed ha interagito con i colleghi più giovani analizzando e commentando video di situazioni di gioco.

"Sul terreno di gioco contano la formazione e la preparazione atletica" ha detto Ambile "E' importante anche avere un atteggiamento vincente per raggiungere i migliori successi cercando di crescere gara dopo gara".

I Componenti Schembri e Frulli hanno sottolineato l’importanza dei ruoli, rispettivamente degli Assistenti e degli Osservatori Arbitrali, ribadendo come collaborazione ed ascolto siano fondamentali per maturare e crescere.

 

I Regionali a lezione dai Nazionali patavini

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Mercoledì, 01 Febbraio 2023 18:33

Nuovo anno e nuovo ciclio di Riunioni Tecniche Obbligatorie 'settoriali' per gli Arbitri patavini. Nella serata di lunedì 23/01 u.s. presso la Sala CONI dello Stadio Euganeo ha avuto luogo la riunione dedicata ai Colleghi in forza all'Organo Tecnico Nazionale e Regionale. La serata è stata un'occasione di confronto e crescita arbitrale, specialmente per gli appartenenti al Comitato Regionale che hanno avuto modo di interagire con due relatori d'eccezione: l'Arbitro Internazionale Daniele Chiffi e l'Arbitro CAN C Roberto Lovison che hanno stimolato i presenti all'analisi di filmati derivanti da gare di livello nazionale e regionale, che preventivamente erano state selezionale e visionate dal Team della Scuola Arbitrale AIA Padova.

In apertura di serata il Responsabile della Scuola Arbitrale Regionale, Matteo Mozzo, ha invitato i presenti Arbitri e Osservatori a sottoporsi ai quiz tecnici come autoverifica della conoscenza regolamentare. La parola è poi passata a Lovison che ha corretto i quiz somministrati interagendo con la platea al fine di comprendere eventuali errori dovuti a vuoti regolamentari e lacune. Roberto ha inoltre ricordato ai presenti come tali mancanze siano da allenare nella palestra patavina per non ritrovarsi penalizzati in sede di raduno, condizionando così la propria stagione sportiva. 

All'Internazionale Daniele Chiffi è spettato il compito di analizzare i video selezionati, che gli stessi presenti avevano inviato al fine di condividerne le analisi e valutazioni, andando ad interrogare la platea sia dal punto di vista tecnico che disciplinare ma al tempo stesso analizzando la decisione e la dinamica dell'evento in ottica costruttiva e formativa. Ciò che ne è scaturito è stato un dibattito ed un dialogo tra regionali e nazionali e tra osservatori ed arbitri, che ha arricchito tutti personalmente, in ottica delle finalità delle specifiche riunioni 'settoriali', fortemente volute dal Presidente Michieli.

Una R.T.O. innovativa e particolare per gli O.T.S.

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Mercoledì, 25 Gennaio 2023 20:30

Lunedí 23 gennaio, presso la Fornace Carotta , si é svolta la prima Riunione Tecnica Obbligatoria 'settoriale' del 2023, dedicata all’Organo Tecnico Sezionale.

Prima novità evidenziatasi é stata la presenza dei neoarbitri, entrati a far parte della Sezione patavina a seguito dell'ultimo corso svolto. Anche la riunione ha presentato una struttura differente rispetto a quella tradizionale.
Infatti, il Presidente Michieli e il suo vice Lion hanno strutturato la serata dividendo gli arbitri in 6 gruppi all’interno dei quali, dopo aver visionato vari filmati, si discuteva una soluzione comune e la si presentava poi alla platea.
Questo nuovo metodo di approccio alle tematiche tecniche ha permesso a tutti i gli arbitri presenti di confrontarsi direttamente tra pari. Successivamente alla visionatura e all’analisi di ogni filmato da parte dei gruppi formati , il Presidente ha spiegato la chiave di lettura del settore tecnico in maniera tale da dare la definitiva interpretazione corretta.

 

Ripartenza motivazionale con l'AA CAN Mondin

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Mercoledì, 18 Gennaio 2023 20:02

La prima Riunione Tecnica del 2023 ha visto la presenza dell'illustre ospite della consorella Sezione di Treviso: l'Assistente Arbitrale alla CAN Luca Mondin.

Luca ha intrattenuto i presenti con una singolare descrizione della sua carriera arbitrale, ripercorrendo gli eventi - positivi e negativi - che l'hanno condotto nella massime Serie. 

"Arrivare in Serie A è un evento improbabile, ma non per questo impossibile!" ha affermato fin da subito Mondin, sottolineando come una buona dose di fortuna sia strettamente necessaria. Non esistono però alibi o scusanti, esistono eventi che concorrono alla crescita arbitrale ed umana, a cui ognuno di noi è sottoposto nel corso della propria vita. Carriera, famiglia, salute, benessere, lavoro e amici sono componenti fondamentali che incidono sulla vita di ogni persona e che al tempo stesso consentono ad un giovane arbitro di percorrere la strada verso le vette più alte. Allenamento, impegno, dedizione e sacrificio soo alla base dell'arbitraggio moderno a cui è innegabile che si debba aggiungere anche la fortuna.

Citando le parole del compianto Stefano Farina, Luca ha però evidenziato come sia strettamente necessario porsi un obiettivo e soprattutto sapere cosa si voglia raggiungere, ricordando che è necessario conoscere anche la strada da percorrere. Ecco che allora nella bilancia della vita di ogni arbitro vi sono diverse variabili che incidono con pesi differenti e che è necessario tenere in considerazione lungo in percorso di crescita e maturazione. Lungo il cammino è però fondamentale avere anche una forte autocritica e soprattutto non abbattersi per i fallimenti e le delusioni che si incontreranno. "Il successo è una sommatoria dei fallimenti vissuti per raggiungerlo" ha evidenziato Luca e sta solo a noi saperci rialzare e ripartire. Ecco che allora la sfortuna (o sfiga, ndr) non esiste e se anche lo vogliamo affermare, dobbiamo essere in grado di saperne trarre gli spunti necessari per fare autocritica ed imparare a crescere, nell'arbitraggio così come nella vita.

Prima dei saluti finali, Luca ha congedato la platea patavina citando il tecnico di basket Ettore Messina e ricordando che: "Le cose vanno fatte come la competizione lo richiede" e quindi al massimo!

La cena sezionale prenatalizia

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Venerdì, 23 Dicembre 2022 14:30

Venerdì 16 dicembre u.s., presso il ristorante Luca’s di Trebaseleghe, si é svolta la tradizionale cena natalizia dedicata a tutti gli associati della Sezione AIA di Padova. Oltre ai novanta associati patavini presenti, la Sezione ha avuto l’onore di ospitare alcuni ospiti molto graditi: Roberto Squizzato e Claudio Pittarello hanno rappresentato la Federazione Provinciale e, nei loro interventi, hanno ringraziato gli arbitri per il lavoro svolto fino ad ora, intimando loro di continuare su questa strada anche per la seconda parte della stagione calcistica che sarà ancora più impegnativa. Gregorio Mason di Castelfranco Veneto e Enzo Rossi di Rovigo erano i due componenti CRA presenti alla serata: entrambi i componenti hanno sottolineato come la seconda parte della stagione debba rappresentare per gli arbitri uno stimolo in più per dare il massimo in quanto i punti in palio ad ogni gara saranno ancor più pesanti e conseguentemente gli arbitri patavini dovranno dimostrare grande voglia e motivazione.

Immancabile l’intervento del Presidente sezionale Matteo Michieli, il quale si é detto orgoglioso di tutti i ragazzi e ragazze, osservatori e osservatrici appartenenti alla sezione di Padova .
I ragazzi e le ragazze che hanno già compiuto un debutto in questa parte di stagione sono stati omaggiati di in un video rappresentativo alla platea, sottolineando la vicinznaza dell'intera Famiglia AIA Padova.

Bellissima serata dunque quella vissuta a Trebaseleghe, momento di aggregazione e serenità per tutti i presenti. Ora il meritato, seppur breve, riposo natalizio permetterà a tutti di ripartire alla volta di un 2023 ricco di successi personali che sono alla base dei prestigiosi traguardi della Sezione patavina!

Auguri a tutti gli Associati!

Scritto da
Pubblicato in 2022/2023
Domenica, 25 Dicembre 2022 09:00

La Sezione di Padova, a nome del Presidente Michieli e di tutto il Consiglio Direttivo, augura a tutti gli Associati ed alle loro Famiglie i più sinceri e cari auguri di Buone Feste!

Pagina 3 di 50

      Associazione Italiana Arbitri - Sezione di Padova "B.Bellini" 1927

      Via Nereo Rocco (c/o Stadio Euganeo, Tribuna Est) 35135 - Padova

      Email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -  Pec:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.