23
01 / 03
02 / 03

2

03 / 03

3

 

 

                                                  

Ultime News
_

La visita di Marco Bodini a Padova In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in 2017/2018
Lunedì, 12 Febbraio 2018 12:29
Vota questo articolo
(0 Voti)
Lunedì 5 Febbraio la Sezione di Padova ha accolto l’ospite designato per l’ultimo incontro promosso dal CRA Veneto, un progetto che ha portato gli Arbitri Nazionali veneti in visita alle varie sezioni della loro regione in un clima di motivazione, crescita ed esempio da trasmettere a tutti i colleghi provinciali. Il Presidente Scarpelli si è subito detto “felice a nome della Sezione per poter accogliere un collega che saprà dare un particolare spunto a tutti coloro che ambiscono al prossimo traguardo, provinciale o nazionale che sia, e che saranno sicuramente interessati e concentrati su quanto avrà da dirci”.
L’ospite della serata è stato Marco Bodini della Sezione di Verona, a disposizione della CAN D dal 1 luglio 2016, che immediatamente ha voluto ringraziare la Sezione Padovana per l’accoglienza riservata, mostrando subito alcuni suoi scatti che immortalavano momenti condivisi con degli associati patavini al CRA e in CAND, a dimostrazione dell’ottimo feeling che lo lega alla nostra sezione.
Dopo i saluti di rito, Bodini ha aperto il suo intervento portando la platea a ragionare “su di un aspetto, un passaggio che mi ha aiutato nella carriera, ovverosia visionare filmati e clip video e dare un senso alle decisioni prese dal direttore di gara, in modo che ci vengano in aiuto per inquadrare le casistiche regolamentari più differenti”.
La riunione di Marco ha quindi toccato più aspetti, inizialmente l’interpretazione e applicazione del regolamento ed in un secondo momento tutto ciò che riguarda l’approccio, il controllo e la gestione della gara.
La proiezione di video propedeutici alla comprensione di casi riguardanti DOGSO e SPA ha creato confronto e partecipazione attiva, oltre che un buon dibattito davanti agli episodi meno chiari. I più giovani, stimolati in prima persona ad alzarsi nella platea, sono stati chiamati a rispondere davanti ai video provenienti dalla CAN D, in un momento di rafforzamento regolamentare non indifferente. Il pubblico, che si è dimostrato preparato e collaborativo, ha apprezzato il fine costruttivo di una Riunione Tecnica volta a sviscerare ogni piccolo dubbio davanti ai filmati più complessi.
“Fate attenzione alla tempestività nei casi di Mass Confrontation, siate pronti a sedare i primi focolai, e altrettanto efficaci e determinati nel far capire a tutti la decisione che si sta per prendere, con le conseguenze che ne derivano: serve tempestività e credibilità” ha ricordato Marco, mentre dietro di lui scorrevano le immagini dei momenti più accesi del Campionato di Serie D.
Il mio consiglio è quello di andare a vedere i vostri colleghi nella maniera più critica e costruttiva possibile, studiare il regolamento e seguire le direttive del Settore Tecnico: così troverete il vostro modo di arbitrare” Ha riassunto Marco verso la fine dell’incontro, mentre camminava al centro del palco, tra i molti cenni di assenso provenienti dal parterre.
Utilizzate le riprese e studiate i vostri episodi, chiedete spiegazioni e continuate a interrogarvi per crescere tutti assieme” le parole di Marco, accolte con grande approvazione dalla Fornace Carotta, hanno fatto scattare un forte applauso che ha messo un timbro sulla piacevole serata in compagnia dell’associato veronese. Il Presidente Scarpelli, dopo aver donato un omaggio all’ospite in segno di riconoscimento per la lezione impartita, l’ha poi ringraziando invitandolo a concludere la sua visita in un ristorante vicino alla Fornace, a seguito del Consiglio Direttivo e di molti giovani che hanno manifestato il più vivo interesse durante la riunione.
Letto 308 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Febbraio 2018 12:57

Prossima RTO

Lunedì 24 settembre 2018

Contattaci

 

Via Nereo Rocco (c/o Stadio Euganeo, Tribuna Est)

35135 - Padova

Tel: 049 8595021

Fax: 049 8591448

Email:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Twitter