Stampa questa pagina

LA RIUNIONE CON I NOSTRI OSSERVATORI CAN D! In evidenza

Scritto da 
Pubblicato in 2017/2018
Martedì, 11 Febbraio 2020 11:42
Vota questo articolo
(0 Voti)

Prima riunione del nuovo anno solare per gli associati patavini, che lunedì 13 gennaio si sono radunati come di consueto presso l’ex Fornace Carotta per proseguire il loro percorso di crescita tecnica. Dunque ha preso in mano il microfono il Presidente Scarpelli, che ha calorosamente salutato i presenti e augurato loro buon anno, invitando i giovani arbitri ad accelerare e farsi trovare pronti per l’ inizio della fase più delicata della stagione sportiva. Egli ha poi comunicato l’immissione di tre associati al CRA, complimentandosi con loro e spronando tutti a esprimersi al meglio, perché dall’altra parte c’è chi fa di tutto per spingere i ragazzi a crescere e raggiungere traguardi importanti. Dopo questa introduzione, Scarpelli ha introdotto i relatori della serata, ossia gli osservatori in forza alla CAN D Alessandro Bassan e Vincenzo Mauriello, che hanno voluto proporre alla sala un dibattito basato su alcune clip mostrate anche al raduno CAN D di pochi giorni prima. Alcuni filmati andavano a porre l’attenzione sulla gravità del fallo e la conseguente sanzione disciplinare, mentre gli altri riguardavano i tocchi di mano e la loro eventuale punibilità. Per quanto riguarda la gravità del fallo e la relativa sanzione disciplinare, i nostri osservatori hanno proposto alla sala una modalità molto particolare per esprimere il proprio giudizio: sono stati infatti regalati a tutti i presenti dei cartellini gialli e rossi, da alzare ad ogni fallo per dichiarare la propria sanzione disciplinare. Il dibattito è stato costante e pieno di spunti di riflessione, anche grazie all’abilità dei due oratori e alla loro capacità di dare spazio agli associati nello spiegare le proprie valutazioni sui diversi episodi. Dopo la discussione di ciascun episodio, veniva fornita e illustrata dai due osservatori l’interpretazione scelta dal Settore Tecnico, questo perché il dialogo e le idee diverse portano ad un arricchimento personale ma poi è altrettanto importante comprendere a pieno la dinamica e convergere verso ciò che il Settore Tecnico ci suggerisce.  Terminato tra gli applausi l’intervento di Bassan e Mauriello, ha ripreso la parola il Presidente Scarpelli, che ha ringraziato l’aula per l’attenzione e la voglia di dialogare, dando a tutti appuntamento alla prossima riunione.

Letto 191 volte
Pietro Maccarini

Ultimi da Pietro Maccarini